Solanina e patate

Solanina e patate

La solanina è un alcaloide presente nelle patate e in misura minore anche nei pomodori, nelle melanzane e nei peperoni.

Se assunta in dosi eccessive questa sostanza può risultare tossica.

Come possiamo evitare la solanina?

PATATE → dal momento che la maggior concentrazione di solanina si trova nella buccia e negli strati immediatamente sottostanti, la pelatura potrebbe ridurne significativamente il contenuto ma così facendo si perderebbero anche altre sostanze preziose contenute nella patata.

Possiamo quindi intervenire su altri fattori che incrementano la concentrazione di solanina e quindi evitare le patate:

  • raccolte troppo presto quando la pianta non era ancora secca;
  • che presentano parti verdi;
  • che presentano germogli;
  • che sono vecchie e grinzose;

Le patate andrebbero quindi conservate al buio e non esposte alla luce diretta del sole in modo da inibire il germogliamento.

solanina-e-patate-1

Va inoltre detto che la concentrazione di solanina nella patata dipende anche dalla concentrazione dell’alcaloide nel terreno e quindi dalla zona di produzione oltre che dal metodo di coltivazione.

POMODORI → nei pomodori la quantità di solanina diminuisce progressivamente con la maturazione. Sono quindi da evitare i pomodori molto acerbi e verdi mentre non si corrono rischi consumando pomodori maturi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *