Polenta per l’ autosvezzamento

Polenta per l’ autosvezzamento

Ingredienti

  • brodo vegetale
  • farina di mais NON integrale
  • salsa di pomodoro (senza sale)
  • olio evo

L’autosvezzamento è un metodo valido per passare dall’allattamento al cibo solido, approvato dal mondo scientifico. Ne ho parlato qui.

Nella scelta dei piatti per i nostri bimbi è bene variare proponendo vari cereali, tra cui anche la polenta. Vi propongo una ricetta che faccio spesso per la mia Gaia (ma anche per noi).

Ricordo che nell’autosvezzamento i genitori e la famiglia in generale devono “adattarsi” alle esigenze nutrizionali del bambino e non viceversa! Quindi poco (o niente) sale, no cibi lavorati e industriali, no zucchero e attenzione all’eccesso di proteine.

Procedimento

Per prima cosa facciamo bollire il brodo vegetale (uso il brodo invece dell’acqua per aumentare la quota di minerali). Aggiungiamo la farina di mais non integrale (so che sarebbe meglio quella lenta cottura ma…va bene anche l’istantanea ;)). Con una frusta e abbassando la fiamma mescoliamo bene perché non si formino grumi. (se serve aggiungiamo altro brodo).

Trasferiamo la polenta in una pirofila e lasciamo raffreddare per qualche ora. Trascorso questo tempo capovolgiamo la teglia su un tagliere così da poter tagliare la nostra polenta in tanti cubetti (oppure con le forcine dei biscotti possiamo realizzare stelline, cuori, animaletti…ottimo modo per proporla ai bimbi più grandi).

Ripassiamo i quadretti di polenta in padella con salsa di pomodoro e aggiungiamo un bel cucchiaio di olio evo a fine cottura.

Lasciamo raffreddare i quadrotti, armiamoci di tovaglia (per il pavimento!), asciughini, carta e bavagli e lasciamo libero divertimento al nostro bimbo!
IMG_6111

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *