Bioimpedenziometria

Ti sarà sicuramente capitato di pesarti più volte due o tre giorni di fila o anche nello stesso giorno e vedere un peso diversi anche di uno o due chili. Tranquillo, fortunatamente non è possibile ingrassare in 2 giorni, ma neanche dimagrire.

bioimpedenziometria-1

La bilancia infatti non è uno strumento affidabile per capire se sia necessario perdere o acquistare peso dal momento che non ci fornisce indicazioni sulla quantità di grasso, muscolo e acqua ma ci da una semplice somma espressa in chili di queste tre componenti. Per questo motivo ho scelto di approfondire lo studio della tua composizione corporea grazie all’esame bioimpedenziomentrico.

Attraverso la metodica BIA sarò in grado di analizzare il tuo stato di idratazione (valutando eventualmente stati di ritenzione idrica o disidratatzione e lo stato nutrizionale), valutare la quantità di muscolo e grasso corporeo, stimare il metabolismo basale in modo da determinare in modo più preciso il tuo fabbisogno energetico giornaliero.

bioimpedenziometria-2

Come funzione l’esame bioimpedenziometrico?

La tecnica dell’analisi di impedenza bioelettrica (BIA) si basa su un test semplice, veloce e non invasivo. E’ sufficiente applicare 4 elettrodi adesivi al soggetto disteso sul lettino.

L’esame sarà eseguito sia durante la prima visita che durante i successivi controlli e mi permetterà di valutare le composizione corporea iniziale e i cambiamenti di massa magra e grassa durante il percorso in modo da poter modificare e personalizzare sempre più la dieta in base ai progressi e alle relative necessità.

bioimpedenziometria-3

Quando non si dovrebbe effettuare l’esame bioimpedenziomentrico?

  • In caso di febbre
  • Durante il ciclo mestruale
  • Dopo un allenamento o una seduta di palestra
  • In caso di applicazione di peacemaker cardiaco

Contattami per maggiori informazioni e prenotazioni

Contatti